L’ipotesi è stata comunicata via Facebook dal Vicepresidente della giunta regionale, Mirco Carloni.

Gli studenti marchigiani potrebbero non rientrare a scuola il prossimo 7 gennaio: a comunicarlo sui social è il Vicepresidente della Regione Marche, Mirco Carloni, che, in seguito alla Conferenza Stato regioni odierna, ha spiegato come la Giunta stia pensando ad un’ordinanza di chiusura degli istituti “a tutela dei nostri concittadini” con l’obiettivo “di mantenere la nostra regione in zona gialla per evitare ulteriori danni all’economia”.

Nel corso del confronto tra Governo ed Enti locali, Roma avrebbe confermato la volontà di procedere con la riapertura delle scuole il 7 gennaio, restringendo però i parametri per il passaggio in zona arancione con RT superiore ad uno. “Giustamente preoccupa l’aumento della curva dei contagi così come la pressione sugli ospedali – ha scritto ancora Carloni – Se il contagio va ridotto, il sacrificio non va chiesto solo a commercianti e palestre, così come a coloro che stanno vedendo il loro lavoro chiuso. Si riapre l’attività scolastica sapendo che il contagio avviene ormai con evidenza dentro le case non nei ristoranti o nelle palestre”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: